Sabato si terrà un’assemblea fondativa di DEMA che mira a creare un nuovo movimento e/o partito che riunisca tutte le sinistre italiane, anche in chiave europea.

Con un unico vincolo: essere antirazzista ed essere antifascista.

Se su questo punto c’è la massima convergenza della sinistra, sarebbe interessante capire quali sono le reali convergenze delle sinistre sui temi

  • lavoro
  • scuola
  • istruzione
  • formazione
  • diritti di cittadinanza

Perché un vero partito di sinistra è quello che mette il lavoro al centro di tutto, individuando fra i livelli essenziali delle prestazioni, la scuola pubblica, politiche a favore dell’istruzione per tutti (art.3 della Costituzione) e la formazione permanente, e quindi i diritti di cittadinanza.

L’appello di De Magistris è suggestivo, ma deve tradursi in un progetto completo, complesso, diretto e contemporaneamente condiviso da tutte le anime della sinistra.

Soprattutto dovrebbe configurarsi come un progetto che non mira al posizionamento di qualche nome, di qualche individualità: dovrebbero essere azzerati i protagonismi ed invece esaltati i momenti di condivisione, scelta, definizione di un programma.

Si tratta cioè di fondare una politica di grande confronto / scontro e contemporaneamente di necessaria abnegazione affinché non ci si sfaldi negli interessi individuali.

Può essere Luigi De Magistris la persona giusta per compattare la sinistra?



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.