Approfitto del Primo Maggio per provare a fare il punto sul mio lavoro, l’insegnante.
Da alcuni definito come una sorta di vocazione, da altri invece come una missione; per molti una delusione sociale, per altri un ripiego. Sempre più demotivati perché messi in condizione di lavorare male e per puro spirito di volontariato.

La Scuola in generale versa oggi in una situazione di continua emergenza, a causa di politiche sbagliate da decenni che hanno tentato di fare della Scuola quello che non è: un’azienda come altre, un ufficio della pubblica amministrazione come altri, un presidio sociale h24. Il ruolo sociale dell’insegnante e della Scuola sono precipitati di pari passo con l’idea, ormai perdente in una società liberista e competitiva, che bada solo al denaro, del sapere come ascensore sociale: non conta chi sa e sa fare, conta soltanto chi ha e più ha più conta. E per questo sulla Scuola non si investe, perché la Scuola non produce beni materiali, per questo gli insegnanti italiani sono i meno pagati d’Europa, i nostri edifici non sono a norma, le classi non sono accoglienti.

Cosa dovrebbe essere invece la Scuola?
Il luogo di educazione, formazione e crescita di persone, ed intendo gli alunni, ma anche le famiglie, i docenti, il personale non docente ed i dirigenti sociali. L’alto contenuto di relazioni sociali implica infatti una crescita ed una formazione collettiva, con persone che fanno da maestri ma che sono essi stessi apprendisti, perché apprendono come creare relazioni e come fare crescere le persone che hanno in custodia, che sono loro affidate.

Bisogna tornare a mettere la Scuola al centro di ogni politica, perché dall’istruzione parte la crescita sociale del nostro Paese.


ci sto lavorando!
Successo! sei dei nostri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.