Preferirei di no…

Lo scrivano Bartleby è il protagonista dell’omonimo racconto breve di Herman Melville (1853). Ma è soprattutto il precursore di un atteggiamento tipicamente novecentesco (non a caso si parla di influenza su Kafka e Camus) legato all’esistenzialismo e all’incapacità di stare al mondo, di comunicare, di adattarsi anche alle regole più elementari …

Herman Melville, Bartleby lo scrivano (1853)

Critica sociale? critica letteraria? critica psicologica e psicanalitica? disadattato? oppresso? anti-eroe?
Ci sono tantissime letture del racconto di Melville (qui un interessante post da LetteraTour), a noi deve però rimanere quel mantra

I would prefer not to (preferirei di no)

I prefer not to (preferisco di no)

che deve riecheggiare nella nostra coscienza ogni volta che ci viene chiesto di fare qualcosa, ogni volta che la vita ci pone di fronte a scelte ed a decisioni di cui non siamo sicuri, che vanno a cambiare la nostra essenza, la nostra esistenza.

Suona come una sfida al sistema, in realtà appare di più come un istinto di sopravvivenza: uno scrivano che lavora a Wall Street, lavora alacremente, ma non si lascia schiacciare dalle richieste (tutt’altro che insensate, peraltro) del suo datore di lavoro. Semplicemente si isola nella sua dimensione individuale e oppone la sua resilienza al sistema.

Bartleby è un personaggio modello che ci spinge a riflettere su tutto ciò che ci snatura nella nostra società, ci spinge alla resistenza passiva e mite, forte almeno tanto quanto una bomba … il “no” gentile, però deciso, a tutto ciò che ci può snaturare

Published by

Massimiliano De Conca

Insegnante, filologo, curioso …. penso che ci siano dei momenti in cui sia giusto presentarsi in prima persona!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.