carta d'identità di gianfranco contini
tecnologia

Cos’è e a cosa serve SPID, come richiederlo e come attivarlo

Lo SPID è l'identità digitale unica che consente ad ogni cittadino di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione in maniera semplice, sicura e veloce.

Lo SPID può essere richiesto da tutti i cittadini italiani maggiorenni: può essere rilasciato esclusivamente al richiedente e non a terze persone e solo dopo la procedura di identificazione.

L’identità è rilasciata dal Gestore di Identità Digitale (Identity Provider) solo dopo aver completato la procedura di identificazione del richiedente secondo le normative AGID .

Per richiedere lo SPID è sufficiente avere a disposizione:

  • un indirizzo e-mail;
  • un documento di identità in corso di validità (Carta di identità, passaporto, patente, permesso di soggiorno) intestato al richiedente;
  • Codice fiscale o tessera sanitaria con il codice fiscale in corso di validità intestato al richiedente.
    In caso di italiano all’estero può essere presentato il Codice Fiscale Italiano tramite uno dei seguenti documenti: Tessera Sanitaria, Tesserino Agenzia delle Entrate, Certificato cartaceo di attribuzione CF

Le operazioni di richiesta ed identificazione possono essere svolte in remoto, direttamente online presso uno degli enti gestori di identità digitale, oppure in alternativa è possibile recarsi di persona presso una delle Pubbliche Amministrazioni che svolgono la procedura di identificazione, le quali permettono quindi il successivo rilascio delle credenziali SPID.

Le modalità di riconoscimento SPID attualmente attive e permesse agli identity provider sono quattro:

  • di persona, recandosi presso gli uffici dei gestori d’identità digitale;
  • via webcam, con operatore messo a disposizione dal gestore o con un selfie audio-video, unitamente al versamento di una somma simbolica tramite bonifico bancario come ulteriore strumento di verifica dell’identità;
  • con Carta d’Identità Elettronica (CIE) o passaporto elettronico;
  • con Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o con firma digitale tramite utilizzo di apposito lettore e relativo pin.

L’attivazione dello SPID può avere dei costi a seconda dei gestori di identità digitale a cui ci si rivolge:

(clicca sull’immagine per aprire la pagina dei gestori)

Al proprio SPID possono essere associati 3 differenti livelli di sicurezza:

Il livello 1 prevede soltanto nome utente e password come credenziali SPID.

Il livello 2 prevede invece la generazione di un codice temporaneo di accesso one time password (OTP) o l’utilizzo di un’applicazione per smartphone o tablet.

Il livello 3 infine prevede l’utilizzo di ulteriori soluzioni di sicurezza e di eventuali dispositivi fisici, come ad esempio un lettore smart card, che vengono forniti direttamente dall’identity provider.

Per maggiori informazioni vi consigliamo inoltre di visitare il sito ufficiale del Governo dedicato allo SPID.

0 commenti su “Cos’è e a cosa serve SPID, come richiederlo e come attivarlo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: