mondoscuola sindacato

Qualche informazione in più sul protocollo per la sicurezza della Scuola ed alcune riflessioni scomode

Molto fango sulla CGIL e sulla FLC CGIL sta tenendo la discussione lontana dal merito della discussione sull'obbligo del greenpass. Abbiamo bisogno di più informazioni e di discussioni, non di slogan e titoli ad effetto, non di censure.

Il Protocollo della sicurezza sottoscritto il 13 agosto e subito in parte smentito dal Ministero dell’Istruzione stesso che lo ha sottoscritto [ecco, cominciamoci a chiedere qual è l’affidabilità della controparte, qual è la sua coerenza, qual è la sua lealtà …] determina le regole di comportamento comune per la sicurezza nella scuola, ma non può intervenire in materia di obbligo vaccinale che è normata per legge.

In quel testo ed in quel contesto dettato da una norma di legge unilaterale (il DL 111/2021), la FLC CGIL ha chiesto e ottenuto di tutelare il diritto al lavoro di chi non si vaccina, garantendo al personale scolastico che non si vaccina la gratuità del tampone. Del resto il green pass è rilasciato a chi si vaccina e a chi fa tamponi ogni 48 ore.

Ne è nata una campagna diffamatoria studiata ad arte dai mass media politicizzati e da chi ama sollevare polveroni, prima sulla FLC CGIL che aveva approvato l’obbligo vaccinale, quindi con molta confusione mediatica (giocata su disinformazione di Stato!) sulla FLC e la CGIL che ammiccavano ai no-vax (“non è giusto che chi non vuole vaccinarsi “, “si denigrano i docenti che si sono vaccinati” … ).

Niente di più falso.

L’obbligo vaccinale, o meglio l’obbligo al Green pass, per lavorare è stato imposto unilateralmente da un DL (disegno di legge che quindi deve essere convertito in legge anche se già operativo) deciso dal Consiglio dei Ministri [dunque c’erano dentro anche il ministro dell’istruzione e il ministro dell’università]. Il Green pass è previsto per chi si vaccina e per chi fa tamponi: nel testo la FLC ha chiesto di garantire la gratuità dei tamponi per il personale scolastico che non si vaccina.

Ma qui occorre una premessa: il vaccino non rende immuni da contagio, quindi non impedisce di contagiarsi né di contagiare, è un presidio sanitario per se stessi (per non essere ricoverati e intubati) non per fermare il contagio (peraltro, come spiegano gli scienziati, in una situazione promiscua come questa, dove a detta degli esperti NON si dovrebbe vaccinare perché è in atto una pandemia, si favoriscono le varianti).

«Inoltre con questi livelli di trasmissione una vaccinazione prolungata può favorire l’emergenza di varianti resistenti al vaccino. Quindi o si vaccina tutti assieme il più velocemente possibile, oppure bisogna abbattere la trasmissione, perché vaccinare lentamente con livelli di trasmissione elevata, secondo me, è un azzardo biologico».

(Crisanti)

Quindi la FLC ha agito per tutelare lavoratrici e lavoratori nella loro libertà di scelta senza danneggiarne nessuno relativamente al diritto al lavoro. Cosa che invece fa la politica nel momento in cui decide di mettere insieme vaccinati e non vaccinati con i primi che potrebbero essere portatori di contagio per i secondi, piuttosto, in questa fase, è dannoso che i vaccini andrebbe prevista la necessità di fare tamponi a tutti, vaccinati e non, visto che sono gli unici strumenti che dicono esattamente in quel momento chi è affetto da coronavirus. Ma i contratti con le case farmaceutiche che ci stanno propinando questi farmaci in fase sperimentale (perché non sono veramente dei vaccini) prevalgono sull’interesse comune.

Alcuni approfondimenti sulle contestazioni legate alle risorse sui costi dei tamponi – Non mi pare che chi si vaccina abbia pagato il vaccino, ma sia andato tutto sulla fiscalità comune. Quest’obbligo di vaccino e/o tampone non può discriminare il diritto al lavoro di alcuni (per cui se ti vaccini è gratis, se non ti vaccini allora paghi), trattandosi del diritto costituzionale al lavoro (ma vedremo che non è stato messo in discussione il diritto costituzionale alla salute perché il green pass NON tutela la salute di nessuno). Il ruolo della FLC è stato quello di garantire che ci fosse equo trattamento, quindi non fosse danneggiato nessuno, né chi sceglie di vaccinarsi né chi sceglie i tamponi. Per i tamponi è previsto peraltro un ampliamento delle risorse già assegnate alle scuole come risorse per il funzionamento: ma peraltro il Protocollo prevede accordi diretti con le ASL per sgravare le scuole dalla gestione di quelle risorse.

Ovvio che l’obbligo del green pass è una cattiva soluzione politica che discrimina fra i lavoratori e soprattutto NON risolve il problema della diffusione del contagio (un esempio su tutti: durante gli Europei accedevano agli stadi solo quelli muniti di green pass, quindi tamponi negativi o vaccino …. Mi pare ci sia stata un’ondata di contagi, o no?) e che soprattutto maschera il nulla che è riuscito a mettere in campo in questi mesi governo e ministero dell’istruzione per garantire la ripartenza in sicurezza: resta il metro come un anno fa, ma l’edilizia scolastica non è cambiata; resta l’indicazione di arieggiare i locali, restano i banchi a rotelle (spesa folle ed inutile: a parte la Lega, tutti gli altri partiti erano al governo anche con l’Azzolina!); non c’è stato un aumento di organico per sdoppiare le classi; resta la possibilità dei doppi turni.


ci sto lavorando!
Successo! sei dei nostri

0 commenti su “Qualche informazione in più sul protocollo per la sicurezza della Scuola ed alcune riflessioni scomode

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: