Essere liberi è sapere appartenere

Ho scandalosamente visto per la prima volta Colazione da Tiffany (1961) soltanto in un pigro pomeriggio di fine anno, probabilmente perché vinto dal pregiudizio che si trattasse della solita commediola american-style, stile Vacanze romane. Ma come spesso accade l’ignoranza genera brutti scherzi, e devo ricredermi.

Si tratta davvero di un drammone, di quelli che alla fine fanno pensare, non solo per le tematiche sociali (condizione della donna, spaccato di New York alla fine degli anni ‘60), ma anche per il significato dei singoli personaggi (una escort ed un gigolò), il loro atteggiamento nei confronti della vita e il loro potenziale messaggio al pubblico.

Continua a leggere “Essere liberi è sapere appartenere”

The circle [USA, 2017]

La trasparenza è il nuovo mantra, il totem al quale si sacrifica tutto, compresa la privacy di tutti i giorni, il sesso, la morte, le amicizie, i pensieri h24.

Il film The Circle [USA, 2017] è tratto dall’omonimo romanzo di Dave Eggers, che ne cura anche la sceneggiatura, e tratta la stringente attualità: cosa possono fare i social media e internet? Continua a leggere “The circle [USA, 2017]”

Second chance [En chance til, DNK 2014]

Il film parla di seconde opportunità, ma con una disperata crudezza che più che far riflettere spinge a considerare fino a dove può portare la disperazione umana e fino a dove nei rapporti di coppia l’uno conosca bene l’altra.

Natale è il momento in cui ci si svaga un po’ e si cerca di guardare qualche film per sgombrare la mente. Bene, se queste sono le vostre intenzioni evitate questo film danese della regista Susanne Bier, Second chance. Continua a leggere “Second chance [En chance til, DNK 2014]”