Mantenere le promesse [I dialoghi di Confucio]

XV. – Tsŭ Kung disse: «Se uno è povero e non adulatore, se è ricco e non superbo, che cosa ne devo io pensare?»
Il Maestro disse: «Che è bene, ma non tanto quanto l’esser povero e contento, ricco e amare la moderazione[1] ».

Continua a leggere