Il mio sguardo è nitido come un girasole

Il mio sguardo è nitido come un girasole.
Ho l’abitudine di camminare per le strade
guardando a destra e a sinistra
e talvolta guardando dietro di me…
E ciò che vedo a ogni momento
è ciò che non avevo mai visto prima,
e so accorgermene molto bene.
So avere lo stupore essenziale
che avrebbe un bambino se, nel nascere,
si accorgesse che è nato davvero…
Mi sento nascere a ogni momento
per l’eterna novità del Mondo…

Credo al mondo come a una margherita,
perché lo vedo. Ma non penso ad esso,
perché pensare è non capire…
Il Mondo non si è fatto perché noi pensiamo a lui,
(pensare è un’infermità degli occhi)
ma per guardarlo ed essere in armonia con esso…

Io non ho filosofia: ho sensi.
Se parlo della Natura, non è perché sappia ciò che è,
ma perché l’amo, e l’amo per questo
perché chi ama non sa mai quello che ama,
né sa perché ama, né cosa sia amare…

Amare è l’eterna innocenza,
e l’unica innocenza è non pensare…

Ferdinando Pessoa

Tutta la vita (notturno di Liliana Montoya) di Héctor Aguilar Camín [Ponte alle grazie, 2017]

Serrano è un giornalista con un paio di divorzi alle spalle: con le mogli ha lasciato dietro di sé anche il lavoro in redazione per dedicarsi alla scrittura di romanzi d’attualità. Ma se riesce a rinunciare a tutto, nulla può contro il fascino di Liliana Montoya, una ragazza di 18 anni che riesce a fargli perdere la testa fin dal primo momento che la vede e fin dalla prima volta che la fa sua.

Continua a leggere

Vuoto d’amore

Io sono folle, folle,
folle di amore per te.
Io gemo di tenerezza
perché sono folle, folle,
perché ti ho perduto.

Stamane il mattino era sì caldo
Che a me dettava questa confusione,
ma io ero malata di tormento
ero malata di tua perdizione.

Alda Merini – Vuoto d’amore


ci sto lavorando!
Successo! sei dei nostri

Tre poesie di Julio Cortazar /1

EL BREVE AMOR
Con qué tersa dulzura
me levanta del lecho en que soñaba
profundas plantaciones perfumadas,
me pasea los dedos por la piel y me dibuja
en el espacio, en vilo, hasta que el beso
se posa curvo y recurrente
para que a fuego lento empiece
la danza cadenciosa de la hoguera
tejiéndose en ráfagas, en hélices,
ir y venir de un huracán de humo-
(¿Por qué, después,
lo que queda de mí
es sólo un anegarse entre las cenizas
sin un adiós, sin nada más que el gesto
de liberar las manos ?)

Continua a leggere

Quel che mi duole

Quel che mi duole non è

quello che c’è nel cuore.

Ma quelle cose belle
che mai esisteranno.

Sono le forme senza forma
che passano senza che il dolore
le possa conoscere,
o sognarle l’amore.

Come se la tristezza
fosse albero e, una ad una,
le sue foglie cadessero
tra il sentiero e la bruma.

Fernando Pessoa

Julian Barnes, L’unica storia [Einaudi, 2018]

Non si tratta della solita storia di iniziazione amorosa o di romanzo di crescita. Questa volta Julian Barnes, autore fra i più prolifici del panorama romanzesco anglosassone contemporaneo, lascia che sia Paul, un giovane 19enne, a raccontare l’amore della sua vita, o la storia dell’amore nella sua vita, o semplicemente l’unica grande storia della sua vita, quella che segnerà e determinerà la lettura di tutte le altre storie d’amore.

Continua a leggere