Diario della Quarantena /49 – non è un paese per anziani

Abbiamo poche certezze sulla FASE 2 e sulla sua attuazione: quando ci sarà, come si svolgerà, quanto recupereremo di quello che abbiamo lasciato da parte prima del lungo periodo di quarantena e limitazioni. O meglio, una ce l’abbiamo: non sarà un Paese per anziani!

Continua a leggere

Diario della Quarantena /48 – Essere liberi vuol dire essere più solidali

Il 75esimo anniversario della “Liberazione” l’avevo immaginato diversamente. L’anno scorso ero stato in pellegrinaggio alla Casa dei Fratelli Cervi, avevo soltanto potuto intercettare la forza di una famiglia e delle loro idee, del loro sacrificio mescolandomi a quel popolo che si riuniva a lì per farli rivivere e celebrarli.

Continua a leggere

Diario della Quarantena /47 – Il 25 aprile rinasce la libertà #iorestolibero

È il Natale della nostra democrazia, in cui ci si ritrova per festeggiare la liberazione dal nazifascismo e riflettere sui valori della Carta Costituzionale.
Quest’anno, nel settantacinquesimo anniversario della Liberazione, abbiamo bisogno più che mai di celebrare la nostra libertà, di tornare a guardare al futuro con speranza e coraggio.

Sappiamo che, una volta passata questa tempesta, saremo chiamati a ricostruire un mondo più giusto, più equo, più sostenibile.
Per questo lanciamo una grande convocazione a cittadine e cittadini per ritrovarci insieme a festeggiare il 25 aprile in una grande piazza virtuale.

Continua a leggere sul sito www.25aprile2020.it


Comincio un diario legato al periodo che grazie al DPCM dell’8 marzo trascorrerò in casa o comunque in una sorta di isolamento legato alle misure di prevenzione del Coronavirus.


ci sto lavorando!
Successo! sei dei nostri

Diario della Quarantena /46 – tempo delle scelte

“Passerà la tempesta, il genere umano sopravviverà, molti di noi saranno ancora qui, ma vivremo in un mondo diverso.”
Inizia così un articolo dello storico Yuval Noah Harari sul Financial Times (poi ripreso da molte testate italiane, fra cui Internazionale), con quale si sviluppano una serie di riflessioni sull’importanza delle scelte che siamo chiamati a fare in questo momento, con una certa rapidità, ma che inevitabilmente avranno un notevole impatto anche a lungo termine.

Continua a leggere

Diario della Quarantena /45 – ripartiamo dallo Stato Sociale

Mentre ancora non si vede la fine della fase 1 di questa tremenda pandemia, già (giustamente) si sta lavorando per passare alla fase 2, quella della ripartenza dopo la chiusura di tutte le attività. Ma non si può ripartire come se nulla fosse successo nel frattempo, perché qualche considerazione sul fallimento del sistema lombardo e americano, su quello che si può identificare come il sistema liberale capitalistico occidentale, dovrebbero indicare dove bisogna investire.

Continua a leggere

Diario della Quarantena /43 – la disuguaglianza si combatte anche con le tasse

Abbiamo tanto parlato di disuguaglianza/disugualianze, ci siamo molto indignati, poi però fatichiamo ad accettare che un riallineamento avviene con l’applicazione di un concetto molto semplice: chi ha di più deve dare di più.

Di seguito riporto alcuni stralci di un articolo di Giulio Marcon, portavoce del gruppo Sbilanciamoci, comparso su Huffington Post Italia, in cui si discute proprio della proposta di una sorta di “patrimoniale” temporanea, o se si preferisce “estemporanea”, che però ha subito fatto gridare al golpe.

Continua a leggere

Diario della Quarantena /41 – aggiornamenti Unesco sulla disuguaglianza educativa

La pandemia dovuta al Coronavirus sta impedendo a più di 1,5 miliardi di bambini/adolescenti/ragazzi di vedere realizzato il loro diritto all’istruzione ed all’educazione. Il dato terrificante è fornito dall’Unesco, che ci ricorda ancora una volta che la situazione al momento è diseguale in gran parte del nostro pianeta e la ripresa rischia di ampliare questa crisi.

Continua a leggere

Diario della Quarantena /39 – Rapporto Istat su disponibilità di strumenti e ambienti di studio in epoca di didattica digitale

Pubblicato il 6 aprile 2020 il rapporto ISTAT “Spazi in casa e disponibilità di computer per bambini e ragazzi”, una ricerca quanto mai tempestiva rispetto ai provvedimenti della Ministra Azzolina e al dibattito che sta attraversando il paese tra fautori e detrattori della didattica a distanza.

Continua a leggere

Diario della Quarantena /35 – «Umani, lavatevi le mani»

Maurizio Ferrari, filosofo, ha commentato su Alias di domenica 29/3/20 l’ultimo sforzo di un altro filosofo, lo sloveno Slavoj Žižek, Virus. Catastrofe e solidarietà, talmente attuale che viene venduto solo online da “Ponte delle Grazie” ed è costantemente aggiornato.

Continua a leggere

Diario della Quarantena /33 – un problema di cultura didattica

Il recente numero (il quarto) del bollettino del centro studi Au.Mi.Re. (autovalutazione, miglioramento, rendicontazione) è composto di soli due contributi: il primo è di Franco De Anna ed il secondo di Giancarlo Cerini, due ex ispettori, particolarmente “esperti” di valutazione, sistemi scolastici, scuola.

Continua a leggere

Diario della Quarantena /32 – Facciamo un primo punto sulla valutazione degli alunni

Le ormai famigerate note 279 e 388 del Ministero dell’Istruzione, a firma del Capo Dipartimento Marco Bruschi, chiariscono che non solo l’attività della didattica a distanza va fatta, ma che deve anche esserci valutazione, come dovere dei docenti e diritto degli alunni.

Il ragionamento non fa una grinza e nessuna ha mai detto il contrario sulla necessità dell’attività di didattica a distanza: qualche dubbio, e ben più di uno, c’è sulla modalità con cui viene organizzata e soprattutto sulla modalità con cui ne viene valutata l’efficacia, anche come ricaduta sugli apprendimenti degli alunni.

Continua a leggere

Diario della Quarantena /29 – l’amore al tempo del Covid-19

Partendo dal panorama apocalittico descritto da Nicolò Ammaniti nel romanzo Anna, Antonio Manzini fa omaggio ai suoi lettori di un breve racconto disponibile sul sito di Sellerio sia in versione .epub sia in versione .pdf.
E’ un racconto inedito, un’indagine di Rocco Schiavone per sorridere un po’ e sostenere, chi lo volesse, l’ospedale Spallanzani di Roma con una donazione all’indirizzo: https://donazioni.inmi.it/

Chi vuole può continuare a leggere gratis #ioleggoacasa


Comincio un diario legato al periodo che grazie al DPCM dell’8 marzo trascorrerò in casa o comunque in una sorta di isolamento legato alle misure di prevenzione del Coronavirus.


ci sto lavorando!
Successo! sei dei nostri

Diario della Quarantena /28 – i pilastri del diritto digitale

Arturo Di Corinto su Il Manifesto di oggi (che vi ricordo sarà disponibile gratuitamente in tutte le sezioni per un altro mese) ha pubblicato uno stralcio della guida elaborata dalla EFF (Electronic Frontier Foundation) per sensibilizzare l’attenzione sull’uso e la gestione dei dati online, in particolare per coloro che sono impegnati, non solo da adesso, nel lavoro a distanza. Che fine fa la gestione dei nostri dati? come sono gestiti nel rispetto della privacy?

Continua a leggere

Diario della Quarantena /26 – che mondo abiteremo quando la tempesta passerà

Yuval Noah Harari è uno storico israeliano, fra i più noti e conosciuti in questi ultimi anni. Autore di diversi libri di successo, collabora con diverse riviste di prestigio e quotidiani. Un suo articolo comparso sul Financial Times (Yuval Noah Harari: the world after coronavirus) è stato ripreso da Linkiesta, Il mondo e noi dopo il coronavirus, secondo Yuval Noah Harari.

Continua a leggere

Diario della Quarantena /25 – il metodo Rodari

La realtà è più complessa di come sembra, ma per capirla bisogna scomporla in cose semplici, studiarla, condividerla e poi ricomporla. Questo è stato Gianni Rodari, un maestro fuori da ogni stereotipo che ha sperimentato una scuola militante, aperta a tutti, impegnata a costruire persone e non inculcare nozioni. La scuola della fantasia che spiega la realtà…

Continua a leggere

Diario della Quarantena /24 – dove e perché ha fallito il sistema sanitario lombardo

Per combattere il Coronavirus (Covid-19) il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha assoldato Guido Bertolaso, ma forse non era meglio qualcuno che di pandemia ed emergenza sanitaria ne capisce davvero?

Continua a leggere

Diario della Quarantena /21 – l’impatto della tecnologia sulla didattica

Leggendo con attenzione ed in successione cronologica i dati forniti dalle indagini OCSE-PISA, scopriremmo forse con un po’ di stupore, che la mitica Finlandia, o meglio il sistema scolastico finlandese, non è poi questo paradiso degli apprendimenti, come tutti vogliono farci credere.

Continua a leggere

Diario della Quarantena /18 – tutelare i migranti

L’emergenza coronavirus rischia di far saltare il sistema di accoglienza. Il delegato Anci all’immigrazione, il sindaco di Prato Matteo Biffoni, ha scritto al viceministro dell’Interno Matteo Mauri per sollecitare il governo su tre punti: conferma del budget già stanziato, evitando tagli per sopperire ad altri comparti; proroga dei progetti e superamento, per il periodo di emergenza, del sistema delle gare per dare continuità ai servizi sul territorio; una soluzione che aiuti i cittadini stranieri con permessi di soggiorno in scadenza, come l’estensione della validità dei titoli in essere, fondamentale per conservare il pieno accesso alla Sanità pubblica.

Continua a leggere

Diario della Quarantena /13 – come può un insegnante contribuire ad uscire dalla crisi

La rivista online International Education News, animata da Thomas Hatch, ha in queste ore pubblicato un interessantissimo articolo con cui ha illustrato “6 cose che gli educatori/insegnanti possono fare da casa per aiutare i loro studenti”. Si tratta di suggerimenti molto sensati, che mettono al centro un senso civico della Scuola e di ogni luogo educativo che va al di là di ogni burocratismo.

Continua a leggere

Diario della Quarantena /9 – Artemisia Gentileschi in un tweet

Johannes Bückler, oltre ad essere stato un noto criminale tedesco, è oggi un profilo twitter che racconta storie poco note, ovvero note a pochi, con lo stile del thread di twitter.

Continua a leggere

Diario della Quarantena /8 – reddito e solidarietà

La crisi del Coronavirus sta opprimendo la vita di tutti noi, particolarmente i più fragili e deboli. Anni e anni di politiche neoliberiste e di tagli allo Stato sociale hanno reso molto più difficile mettere a punto la resistenza all’emergenza sanitaria e lo stato degli ospedali lo dimostra ampiamente.

La paura è diventata l’elemento dominante delle nostre vite e nella paura si sono allentati i legami sociali e politici e la nostra stessa capacità di affrontare questa emergenza con lucidità e visione collettiva.

Continua a leggere

Diario della Quarantena /6 – i 12 finalisti del premio Strega

Sono stati resi noti i 12 finalisti del premio Strega 2020.
I libri della dozzina saranno ora letti e votati da una giuria composta dai 400 Amici della domenica, ai quali si aggiungono 200 voti studiosi, traduttori e intellettuali italiani e stranieri selezionati da 20 Istituti italiani di cultura all’estero; 40 voti di lettori forti selezionati da 20 librerie indipendenti distribuite in tutta Italia; 20 voti collettivi espressi da scuole, università e gruppi di lettura (tra cui 15 circoli costituiti presso le Biblioteche di Roma). In tutti potranno quindi votare 660 persone.

La prima votazione si concluderà il 9 giugno, quando verrà annunciata la cinquina dei finalisti. Il vincitore sarà scelto e premiato il 2 luglio.

Continua a leggere

Diario della Quarantena /5 – intanto in USA

Si stanno svolgendo le primarie del Partito Democratico fra Joe Biden (77 anni), un arzillo vecchietto giusto da 47 anni senatore, e Bernie Sanders, un altrettanto simpatico vecchietto (78 anni) già senatore del Vermont, ma solo dal 2007. Alla convention di Milwaukee sarà definito chi sfiderà per la presidenza degli Stati Uniti il presidente uscente, Donald Trump, esponente del partito conservatore. E non è una sfida da poco.

Continua a leggere

Diario dalla Quarantena /2 – abbracci di serie A

Ieri è arrivata con il nuovo DPCM la sospensione delle attività sportive professionistiche fino al 3 aprile. Insomma, il campionato di serie A di calcio si ferma dopo il recupero della giornata cruciale che aveva in cartellone Juventus-Inter (finita 2-0 in uno stadio deserto). Era ora, è magari è anche tardi.

Continua a leggere