Il re ombra, di Maaza Megiste [Einaudi 2021]

Il segno nero sull’occhio e il rivolo di sangue fanno capire che lo scontro c’era stato: quel prigioniero, così fiero nel portamento, quasi un dio greco per la grazia e l’armonia del suo corpo, non cederà all’ennesimo interrogatorio, all’ennesima umiliazione.

Continua a leggere

Alla mia nazione

Non popolo arabo, non popolo balcanico, non popolo antico
ma nazione vivente, ma nazione europea:
e cosa sei? Terra di infanti, affamati, corrotti,
governanti impiegati di agrari, prefetti codini,
avvocatucci unti di brillantina e i piedi sporchi,
funzionari liberali carogne come gli zii bigotti,
una caserma, un seminario, una spiaggia libera, un casino!

Continua a leggere