Resoconto parigino, di Thomas Mann [L’ombra 2021]

Nel gennaio 1926 la Germania post-Prima guerra mondiale si sta già organizzando dalle ceneri della Conferenza di Pace di Parigi del 1919: l’Europa è in fermento all’idea che si possa ripresentare una “caso Germania” e sono molte le aspettative che si nutrono nei confronti della grande potenza, non più impero, ma ormai repubblica.

Continua a leggere

A passo di donna

Qualche mese fa, un anno per l’esattezza, in occasione della scelta del Presidente del Consiglio, avevo sponsorizzato una candidatura finalmente femminile per il ruolo di capo dell’esecutivo, perché penso che sia arrivato il momento di dichiarare la sconfitta di genere e cambiare paradigma mentale: tutte le grandi potenze mondiali sono governate da uomini (Stati Uniti, Cina, Francia, Germania, Russia, Gran Bretagna …) con il risultato che siamo di fronte ad una società machista e competitiva (nel senso negativo del termine!), curvata su valori secondari e non indispensabili.
E’ di questo che abbiamo bisogno? Dubito.

Continua a leggere

Scuola: ko col green pass a rotelle, di Franco Bechis

Franco Bechis, direttore de Il Tempo, scrive un interessante articolo su cosa non è stato fatto per la Scuola per permetterne una ripartenza adeguata dopo la pausa estiva. Un’analisi lucida, attenta e anche critica sulle mancanze di un Ministero e della politica in generale che col green pass pensa di coprire tutte le magagne della sua incapacità.

Continua a leggere

L’assurda guerra fra poveri per accaparrarsi i vaccini

E’ saltata la testa del commissario speciale Domenico Francesco Arcuri, sicuramente per la gestione farraginosa del piano vaccinale: poco male, ritorna al suo ruolo in Invitalia. Il problema enorme, adesso sulle spalle del generale degli Alpini, Francesco Paolo Figliuolo (perché se non hai due nomi e uno non è ‘Francesco’ non puoi fare il commissario speciale), è ripianificare la distribuzione dei vaccini, in un momento in cui non sono ancora sufficienti e manca del tutto una regia nazionale che individui e persegua degli obiettivi e priorità.

Continua a leggere

A scuola a tutti i costi?

La flessione della curva dei contagi sta stuzzicando la fantasia dei politici che esercitano i loro equilibri sulla Scuola, come sempre. Prima cercano la ricetta magica per poter risolvere i problemi della didattica a distanza, ognuno con una soluzione; adesso invece si sta giocando a fare rientrare tutti, superiori comprese, il 14 dicembre per battere un colpo verso la normalità.

Si tratterebbe di una comparsa simbolica per dimostrare che è necessario ripartire. E su questo siamo d’accordo. Cosa non convince?

Continua a leggere

Nel territorio del diavolo, di Antonio Monda [Mondadori, 2019]

Monda si concentra su due temi particolarmente importanti alla fine degli anni ’90: i diritti della comunità gay, circondata da pregiudizi ed isolata dall’AIDS, e i diritti degli uomini politici, in balìa dei media, delle dicerie, per questo smontati e svuotati di ogni intimità. Ne esce fuori un quadro realistico e complesso, che però non appesantisce la lettura.

Continua a leggere