Tag: scuola

La solitudine degli studenti distanti

La generazione attuale di adolescenti sta anticipando le tappe e sta saltando la grande palestra sociale della scuola, con conseguenze inevitabili sulla sua vita futura e sull’intera società. Il vero problema in questo momento non è capire i nostri studenti cosa hanno perso in apprendimenti (se l’hanno perso, perché hanno acquisito altre competenze di cui non si può avere riscontro con le attuali prove standardizzate), ma come stanno reinterpretando l’idea di società e di vita politica (intesa come “impegno del cittadino”) dal momento che hanno la possibilità anche di evitare ogni tipo di contatto e di asprezza, rifugiandosi nella solitudine della loro stanza-mondo

Le scuole non hanno mai chiuso: diciamolo!

insegnanti

Sicuramente hanno chiuso bar, ristoranti, centri commerciali come tante altre attività produttive, ma le scuole NON hanno mai chiuso. Dobbiamo dirlo ed urlarlo: le scuole non hanno mai chiuso. Confondere la sospensione delle attività didattiche in presenza -l’unico accorgimento che mette d’accordo tutti i politici incapaci di agire sui trasporti, sulla sanità, sui vaccini- con la chiusura delle scuole è un’azione informativa non solo scorretta, ma anche tendenziosa.

I programmi non esistono più! (lo sa perfino Batman)

Quando sentite un docente lamentarsi perché è “indietro col programma” oppure un genitore che dice “nella classi di mio figlio stanno facendo un altro programma”, oppure quando sentite dire che è necessario prolungare il calendario scolastico per “recuperare il programma”, sappiate che c’è un errore di fondo (normativo e pedagogico) che purtroppo affligge anche la politica ed i benpensanti convinti che fare scuola sia sommare saperi, raggiungere traguardi e non formare competenze e cittadini.

Ci risiamo: ancora graduatorie inutili per consigli di incompetenti

Andrea Gavosto e la Fondazione Giovanni Agnelli, di cui mi è capitato di scrivere già in altre occasioni, anticipando gli esiti di una ricerca condotta in collaborazione con l’Invalsi, non hanno resistito alla possibilità di fornire per l’ennesima volta un parere non richiesto ed hanno sentenziato sulla formazione e sul reclutamento del personale docente, senza

Continua a leggere

Una scuola su tre è chiusa senza motivo: effetti della nuova autonomia differenziata

E’ impensabile che in Italia il diritto allo studio sia alla mercé di giochi politici che vedono contrapposte regioni e stato. Il prezzo di questa incapacità e irresponsabilità politica non lo pagano soltanto i nostri studenti, ma la nazione intera

Un’indagine sulla Scuola al tempo della DAD

Il 38% dei ragazzi intervistati ritiene che la DAD è stata una esperienza negativa; il 35% che la propria preparazione è peggiorata. Per alcuni la DAD ha accelerato la dispersione scolastica. Se i dati servono e se hanno senso, la politica dovrebbe impegnarsi per allontanare lo spettro della didattica a distanza con interventi su trasporti, dispositivi di prevenzione, tamponi, edifici scolastici, e non litigare su responsabilità che poi cadono come un macigno sull’intera società.

Appunti per la Legge di Bilancio 2021: poche cose per la scuola (e pure confuse)

Ci stiamo avviando verso una legge di Bilancio 2021 monca, che sponsorizza operazioni di facciata ma che non affronta in modo sistematico il depauperamento di risorse economiche e professionali che il mondo della Conoscenza, e soprattutto la Scuola, ha subìto negli ultimi 10 anni.

La Scuola prima … a chiudere!

Uno sfogo sul senso delle priorità politiche del nostro Paese. Nonostante i notevoli sforzi di tutto il personale scolastico per ripartire in presenza, si sceglie di cominciare a chiudere le attività non produttive, come la scuola. Però stavolta non ci casco: non parlatemi più di disuguaglianze e DDI …