Tag: valutazione

Esami di Stato secondaria di secondo grado: come funziona

L’Esame prevede un colloquio orale, che partirà dalla discussione di un elaborato il cui argomento sarà assegnato a ciascuna studentessa e a ciascuno studente dai Consigli di classe entro il prossimo 30 aprile.

Alcune ragioni a favore di una somministrazione Invalsi utile e sostenibile

Nell’affermazione con cui si ribadisce che i test non servono né per valutare gli alunni né per valutare i docenti, ma per “essere utilizzati per ottenere una visione d’insieme dell’intero sistema scolastico italiano e valutare quel che “si è perso” a causa della pandemia, esattamente quello di cui abbiamo bisogno” si è davvero colto il senso della funzione dell’Invalsi e del Sistema Nazionale di Valutazione, con buona pace degli “esperti di politiche scolastiche”

Rubinetti della conoscenza, disuguaglianze sociali e perdita degli apprendimenti

Più vado a fondo con le letture sulla perdita degli apprendimenti (learning loss) e più mi convinco che chi cita gli esempi americani o lo fa in malafede o non sa leggere !

Sistema nazionale di valutazione: tutto da rifare

Continuano dichiarazioni propagandistiche su un uso generalizzato delle prove Invalsi per misurare la perdita degli apprendimenti in epoca di didattica a distanza. La FLC CGIL sostiene la professionalità del personale scolastico che ha permesso alla scuola di non fermarsi mai e rilancia la necessità di riformare il SNV.

La previsione delle prove Invalsi è un accanimento valutativo, non un ritorno alla normalità

Chi parla di recupero di lezioni e apprendimenti non conosce la scuola che in questi mesi ha operato oltre i programmi. Bisogna piuttosto restituire ai ragazzi il patrimonio umano e sociale di cui sono stati privati dalla vita a distanza di questi mesi.

Registrazione del seminario regionale sulla “Valutazione nella scuola primaria”

L’incontro ha avuto un buon seguito ed è sicuramente servito per illustrare le novità normative, chiarire i dubbi relativi alle prassi valutative in itinere e finali, alle rubriche valutative, a far chiarezza su obiettivi e competenze.

Ci risiamo: ancora graduatorie inutili per consigli di incompetenti

Andrea Gavosto e la Fondazione Giovanni Agnelli, di cui mi è capitato di scrivere già in altre occasioni, anticipando gli esiti di una ricerca condotta in collaborazione con l’Invalsi, non hanno resistito alla possibilità di fornire per l’ennesima volta un parere non richiesto ed hanno sentenziato sulla formazione e sul reclutamento del personale docente, senza

Continua a leggere

Eduscopio è uno strumento classista che non valorizza il vero senso del lavoro nelle scuole

Di fondo persiste una logica classista di età gentiliana che classifica le scuole sulle richieste del mondo del lavoro su indicatori del tutto aleatori e parziali, eliminando di fatto il valore sociale, educativo e culturale dell’azione delle istituzioni, scolastiche rimpiazzato con indicazioni di “borsa” e logiche di mercato.