Tempi duri, di Mario Vargas Llosa [Einaudi 2020]

Sam Zemurray, un omaccione enorme e mal vestito, sopravvissuto ai pogrom russi, barba incolta, senza cravatta, incontra per la prima volta Edward Bernays, genio della pubblicità, ebreo come lui, ma colto, distinto, impomatato e di buone maniere, nel suo ufficio di Manhattan.

Continua a leggere

Sogno e realtà dell’America Latina, di Mario Vargas Llosa [Liberilibri, 2020]

Tutto comincia con il mito dell’Eldorado, della terra dell’oro e dalle antiche cronicas dei numerosi compilatori che accompagnarono le spedizioni dei condottieri e vice-regnanti nelle Indie americane, sedotti dai racconti favolosi di quelle terre misteriose. Capita così che spesso la realtà storica venne messa in secondo piano, come ricorda bene il peruviano Raùl Porras Barrenechea “La finzione, l’amore per le cose rare e peregrine, predominano sul gusto del reale e del comune”. La nuova terra risponde alla necessità di dare una risposta alla curiosità del Vecchio Continente anche distorcendo la tradizione religiosa, etnica, sentimentale e storica dei popoli conquistati.

Continua a leggere